Home / News / Roberto Pinton nuovo rettore dell'Ateneo Friulano

Roberto Pinton nuovo rettore dell'Ateneo Friulano

Fumata bianca dopo le consultazioni. Il professore, esperto in materia agroalimentare, succede ad Alberto Felice De Toni

Il già prorettore Roberto Pinton è il nuovo rettore dell’Università di Udine. Succede ad Alberto Felice De Toni. Il candidato vincente ha ricevuto 326 voti, 125 in più rispetto alle 201 della sfidante Zannini. Due le schede bianche e sempre due gli astenuti. Questo l’esito dello scrutinio iniziato subito dopo le 18, quando si sono chiusi i seggi, aperti dalle 9 di questa mattina, per la consultazione. Pinton guiderà l’ateneo friulano per i prossimi sei anni. Ha dunque vinto la corsa, inizialmente a tre: dopo il ritiro di Antonella Riem, al terzo turno di votazioni Pinton se l’è vista con il direttore del dipartimento di studi umanistici Andrea Zannini.

L'augurio del sindaco Fontanini

"Il migliore augurio che posso fare al nuovo Rettore Roberto Pinton è quello di riuscire a raggiungere la piena attuazione della vocazione con cui, quarant’anni fa, è nata la nostra Università. Occorre infatti che l’istituzione accademica si ponga sempre più non solo come elemento di stimolo all’innovazione, alla produzione e allo sviluppo ma anche e soprattutto come punto di riferimento civile, sociale e culturale per tutto il Friuli. Oggi dobbiamo tornare ad essere un modello a livello nazionale e internazionale e questo modello deve nascere dall’Università. Buon lavoro". Lo dichiara il sindaco di Udine Pietro Fontanini.

 

I risultati sono stati resi noti dalla decana dei professori ordinari dell’Ateneo udinese, Irene Mavelli, al termine dello scrutinio e della redazione del verbale da parte della commissione elettorale centrale, che ha anche proclamato il professor Pinton Magnifico Rettore per i prossimi sei anni accademici, dal 2019 al 2025.

Il nuovo rettore – il nono della storia dell’ateneo friulano - entrerà in carica a partire dal prossimo 1° ottobre e sarà nominato dal ministro dell’Università e della Ricerca.

«Sono molto contento del risultato, sia perché il consenso è via via aumentato nelle tre votazioni, sia per il modo in cui è stata condotta la campagna elettorale con i miei colleghi – ha dichiarato al termine della proclamazione il neoeletto -. L’Università di Udine mi ha dato molto, la considero la mia famiglia adottiva. Nel mio mandato spero di poter prendere qualcosa da ogni mio predecessore».

Nato a Padova nel 1956, Pinton è dal 1986 all’Università di Udine, dove oggi è professore ordinario di Chimica agraria. Nel corso degli anni ha ricoperto diversi incarichi istituzionali, fra i quali direttore del dipartimento di Scienze agrarie e ambientali, preside della facoltà di Agraria e, negli ultimi anni, delegato del rettore alla Ricerca e prorettore vicario.

Pinton ha insegnato chimica agraria in diversi percorsi formativi triennali e magistrali dell’ateneo friulano nell’ambito delle Scienze agrarie, Viticoltura ed enologia e Biotecnologie. Dopo aver acquisito negli anni una specifica competenza di ricerca nel settore della nutrizione delle piante, contribuendo a costruire un gruppo di ricerca riconosciuto a livello internazionale, è stato responsabile locale e coordinatore di numerosi progetti di ricerca e autore di 85 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali, 15 capitoli su libri e 130 comunicazioni a congressi nazionali e internazionali.

I professori ordinari hanno votato al 84,38 per cento degli aventi diritto (135 su 160), gli associati al 83,13 per cento (207 su 249), i ricercatori al 76,44 per cento (146 su 191), i componenti il Consiglio degli studenti al 69,23 per cento (18 su 26), il personale tecnico-amministrativo al 73,22 per cento (380 su 519).

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori