Home / News / Nel 2020 arrivati 4.120 migranti dalla Rotta Balcanica

Nel 2020 arrivati 4.120 migranti dalla Rotta Balcanica

Nel 2020 ci sono state 301 riammissioni dalla provincia di Gorizia e mille da quella di Trieste

migranti, confine, rotta balcanica

Tra il 2018 ed il 2020 c’è stato un significativo incremento del numero di migranti in arrivo dalla rotta balcanica: a fronte di 1.567 persone rintracciate nel 2018 alla frontiera tra Gorizia e Trieste, il numero è salito a 3.568 nel 2019 e a 4.120 nel 2020. E’ quanto ha riferito il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese nel corso del question time alla Camera, rispondendo ad un'interrogazione del deputato di LeU Erasmo Palazzotto che chiedeva proprio la sospensione dell'accordo sulle riammissioni in Slovenia, sottolineando come poi migliaia di migranti vengono "deportati in Bosnia".

Le procedure di riammissione, ha spiegato Lamorgese, "tutelano le categorie di stranieri vulnerabili o esposti a pericoli", dunque i minori, le persone malate e richiedenti asilo. Inoltre, "a tutti vengono fornite opportune informazioni e un opuscolo su come presentare" la domanda d'asilo "che non dà luogo alla riammissione".

Nel 2020 ci sono state 301 riammissioni dalla provincia di Gorizia e mille da quella di Trieste. "La Slovenia - ha concluso il ministro - aderisce alla Convenzione di Ginevra e, come la Croazia, è considerata un paese sicuro sul piano del rispetto dei diritti umani. Le procedure di riammissione, inoltre, riguardano uno stato europeo dove vigono normative nazioni ed internazionali uguali a quelle che vigono nel nostro paese".



 




Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori