Home / News / Agricoltura: 3 milioni per l'indennizzo dei danni causati dalla cimice asiatica

Agricoltura: 3 milioni per l'indennizzo dei danni causati dalla cimice asiatica

Il danno economico riconosciuto da parte della Regione Friuli Venezia Giulia è di 6.574.607,17 euro

cimice, agricoltura

"Sono stati adottati 65 decreti di impegno su 94 domande ammesse a contributo per l'indennizzo dei danni causati dalla cimice asiatica. Inoltre, a fronte di uno stanziamento totale per le annualità 2020 e 2021 di 3.015.977,22 euro, ne sono già stati impegnati 2.107.112,56".

Lo evidenzia in una nota il consigliere regionale Alberto Budai (Lega), ribadendo come "insieme ai colleghi commissari, mi sono sempre speso sia a favore degli indennizzi per le imprese in difficoltà a causa della cimice asiatica, sia a favore della ricerca per trovare soluzioni sostenibili a questo grave problema".

Budai, che è anche presidente della II Commissione consiliare, si dice "soddisfatto per l'egregio lavoro svolto dall'assessore regionale Stefano Zannier e dagli uffici della direzione centrale Risorse agroalimentari forestali e ittiche, dove sono pervenute 105 domande, 11 delle quali non ammissibili, contenenti richieste di indennizzo per il ristoro dei danni causati dall'organismo nocivo Halyomorpha Halysd".

"Il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali (Mipaaf), a fronte di un danno riconosciuto da parte della Regione Friuli Venezia Giulia di 6.574.607,17 euro, ha emanato il riparto tra le Regioni - dettaglia l'esponente del Carroccio - valutando in 3.686.194,37 la quota parte per il Fvg, ripartendola in tre annualità: 2.345.760,06 per il 2020, 670.217,16 euro per il 2021 e 670.217,16 per il 2022".

"Nonostante il ministero abbia liquidato alla Regione solo l'annualità 2020, si è riusciti - spiega Budai - ad anticipare i fondi per la liquidazione dell'annualità 2021, provvedendo a liquidare subito le prime due annualità (2020-21) e rimandando l'emissione dei decreti di impegno e liquidazione dell'annualità 2022 al prossimo anno".

"Le imprese che non avessero ancora inviato le coordinate bancarie verranno contattate direttamente dagli uffici. Si prevede - conclude la nota leghista - di completare l'emanazione di tutti i decreti entro il prossimo 13 marzo".

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati

TOP 5

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori