Home / News / Casa di riposo Ardito Desio di Palmanova: utile 2021 a 83.722 euro

Casa di riposo Ardito Desio di Palmanova: utile 2021 a 83.722 euro

Bilancio caratterizzato dall’emergenza sanitaria: meno ospiti e costi maggiorati. Pianificati importanti interventi migliorativi

Con un bilancio 2021 che pareggia a 7.422.382 euro, il Consiglio d’Amministrazione della Casa di riposo “Ardito Desio” di Palmanova ha approvato i documenti di rendicontazione finanziaria dell’anno scorso. Si è registrato un utile d’esercizio di 83.722 euro.

Secondo la relazione del Revisore dei conti: “I ricavi dell’esercizio 2021 hanno subito una flessione di 292.664 euro rispetto al 2020, passando da 3.091.865 a 2.799.201 euro, dovuta agli effetti negativi conseguenti alla emergenza Covid-19 che si è trascinata anche nell’anno 2021 con le conseguenze note nefaste. La capacità di accoglienza residenziale dell’Ente, in questi ultimi due anni, causa l’emergenza sanitaria, non ha mai raggiunto il massimo delle disponibilità, con conseguente diminuzione dei ricavi. L’utile di esercizio 2021 si è formato grazie ai ricavi di altra natura, derivanti dai contributi in conto capitale e contributi in conto esercizio che in futuro potrebbero non ripetersi in egual misura”.

E aggiunge la Presidente Palmina Mian: “L’utile riscontrato è un dato significativo e prezioso in un esercizio dove la quasi totalità delle ASP regionali ha chiuso in perdita. L’esercizio 2021 è stato purtroppo caratterizzato dal grave scenario pandemico che ha generato notevoli difficoltà in tutte le strutture per anziani. Ci sono state maggiori spese per dotare gli operatori della struttura e gli ospiti delle giuste protezioni. Inoltre si è dovuto tener conto della pesante riduzione del tasso di occupazione degli ospiti prevalentemente non autosufficienti della struttura che ha subito una flessione particolarmente significativa avendo raggiunto un tasso di occupazione medio di 80,81 ospiti su una capienza di 94 ospiti non autosufficienti.

Questa riduzione non è stata ancora oggetto di riconoscimento di ristoro da parte dei competenti organi regionali, i quali hanno riconosciuto solamente il ristoro parziale (pari a 30 euro giornalieri su una retta lorda di 90,54 euro per gli ospiti non autosufficienti) dei posti letto non occupati dell’esercizio 2020. Nonostante questo difficilissimo scenario, stiamo proseguendo con i lavori di miglioramento infrastrutturale”.

Il Sindaco di Palmanova Giuseppe Tellini: “Sono stati anni complessi per le strutture per anziani. Ora è il momento di ripartire, in sicurezza. All’ASP Ardito Desio si stanno portando avanti importanti interventi strutturali che, anno dopo anno, ne migliorano accoglienza e sostenibilità, rendendo la struttura palmarina tra le migliori della regione. Una gestione oculata e attenta ha permesso di reggere al difficile impatto pandemico, sia in termini sanitari che economici”

È stato pianificato il riavvio degli interventi di ammodernamento della Residenza, già finanziati dalla Regione: manutenzione straordinaria e abbattimento delle barriere architettoniche, sopraelevazione, adeguamento degli impianti antincendio, realizzazione di alcuni bagni assistiti e degli impianti di chiamata nelle camere di degenza, sostituzione dei serramenti esterni e rifacimento delle porte interne e realizzazione del nuovo impianto di trattamento d’aria, i quali erano stati interrotti negli anni scorsi.

Nel corso del 2021 sono stati positivamente realizzati interventi di coibentazione della villetta Dante e di ristrutturazione infissi e vetrature dell’edificio storico di Piazza Garibaldi. Sono anche iniziati i lavori di efficientamento energetico che hanno condotto l’ASP a ottenere, dall’organo regionale competente, una anticipazione di 362.564,97 euro, pari all’80% del contributo assegnato di 544.374,71 euro. 

Sempre lo scorso anno, è stata affidata la progettazione esecutiva per gli interventi previsti dal Bando EISA 2019 nell’ambito del processo di riclassificazione e adeguamento alle norme in materia di sicurezza antincendio per l’importo di 1 milione di euro.

“Ciò rappresenta un tassello di fondamentale importanza per dare attuazione all’indispensabile piano di interventi per la riclassificazione della struttura già approvato dall’Area Welfare della Regione: questa residenza, in una prospettiva a medio termine, dovrà infatti acquisire un nuovo assetto strutturale e dei servizi potenziando la capacità ricettiva degli ospiti anziani non autosufficienti portandola a regime dagli attuali 94 posti letto ai futuri 103 posti letto”, conclude la Presidente Palmina Mian.  

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori