Home / News / Condannata a 2 anni l'automobilista che travolse sulle strisce Bruna Miani

Condannata a 2 anni l'automobilista che travolse sulle strisce Bruna Miani

L’imputata ha patteggiato la pena. Revocata la patente. L’incidente mortale si verificò davanti all'ospedale il 3 novembre scorso

Due anni di reclusione senza condizionale, revoca della patente e una sanzione di 500 euro. Ha patteggiato così la manzanese Laura Carrara, 30 anni, accusata di omicidio stradale dell’80enne di Corno di Rosazzo Bruna Miani. L’accordo è stato raggiunto dal suo difensore, l’avvocato Gianluca Rubinato, e il pm udinese Marco Panzeri davanti al gup del Tribunale di Udine Carlotta Silva. 

Il fatto è accaduto il 3 novembre 2020, fuori dall’Ospedale di Udine. La vittima, appena uscita dopo una visita, fu investita mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali per raggiungere il marito che l’attendeva in automobile dopo averla ritirata dal parcheggio. Nonostante il tempestivo soccorso dei sanitari, la donna, inizialmente cosciente, morì dopo poche ore per i molti traumi subiti. 

Per quanto riguarda i danni, l’automobile che investì l’80enne era priva di assicurazione da due mesi per cui lo Studio3A, al quale si sono rivolti i familiari della vittima, è dovuto ricorrere al Fondo di garanzia per le vittime della strada, che risponde dei danni causati da veicoli non assicurati. 

“In sede esecutiva - ha commentato il difensore di Laura Carrara - decideremo quale misura chiedere in alternativa alla detenzione”. 

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori