Home / News / Atterra la fantascienza a Trieste, anche Sabina Guzzanti al Science+fiction

Atterra la fantascienza a Trieste, anche Sabina Guzzanti al Science+fiction

L'attrice, comica e regista presenterà il suo romanzo d’esordio tra ironia e distopia. Questa mattina la presentazione della 21° edizione che si terrà dal 27 ottobre al 3 novembre

Si è tenuta questa mattina a Trieste la conferenza stampa della 21° edizione di Trieste Science+Fiction Festival, la più importante manifestazione italiana dedicata alla fantascienza e a tutte le declinazioni del fantastico, che inaugurerà mercoledì 27 ottobre e proseguirà fino a mercoledì 3 novembre. Quest’anno il festival si svolgerà con una modalità di partecipazioneibrida sia online che dal vivo in tre diverse sale: il Politeama Rossetti e il Cinema Ariston di Trieste e laSala Web di SciFiClub, la piattaforma streaming permanente curata dal Science+Fiction su MYmovies, sito leader in Italia nell’informazione cinematografica.

Alla conferenza sono intervenuti Daniele Terzoli, direttore del Festival, Massimiliano Maltoni, responsabile della programmazione del festival e Raffaella Canci, responsabile dell'Education Program. 

Durante la conferenza è stata annunciata la partecipazione della regista, sceneggiatrice e attrice Sabina Guzzanti, che presenterà il suo romanzo d’esordio “2119. La disfatta dei sapiens” al pubblico del festival domenica 31 ottobre alle 17.30presso il Cinema Ariston. Un romanzo che guarda alla grande letteratura distopica classica (da 1984 a Farenheit 451) e affronta temi di straordinaria modernità, quali il mutamento climatico, la concentrazione della ricchezza, la dipendenza dalla tecnologia: un debutto letterario ironico, visionario e appassionante, in grado di cogliere questioni fondamentali e far riflettere. Sabina Guzzanti sarà presente alla manifestazione triestina anche in veste di giurata del Premio Asteroide, riconoscimento internazionale che ogni anno il festival dedica al miglior film fantascienza, horror e fantasy in concorso realizzato da registi emergenti. Di seguito il comunicato stampa con ulteriori informazioni.

La serata di inaugurazione del Festival si terrà mercoledì 27 ottobre alle 20.00 al Politeama Rossetti: dopo la cerimonia inaugurale, verrà proiettato in anteprima italiana il film di apertura della 21° edizione, “The Last Journey” di Romain Quirot con Jean Reno, opera francese di fantascienza che affronta importanti tematiche ambientali. Alle 22.30 la serata proseguirà con l’anteprima di “Night Raiders”di Danis Goulet con Amanda Plummer, disponibile anche sulla piattaforma streamingSciFiClub su MYmovies: un dramma distopico al femminile che parla di resilienza, coraggio e amore.

Al Festival sarà presente anche Sabina Guzzanti, che ricoprirà il ruolo di giurata del Premio Asteroide, riconoscimento internazionale per il miglior film di fantascienza, horror e fantasy riservato alle opere prime, seconde o terze di registi emergenti, raggruppate nella sezione Neon del festival.

Dopo i successi a teatro, al cinema e alla televisione, Sabina Guzzanti esordisce come narratrice con un romanzo che da un lato guarda alla grande letteratura distopica classica (da 1984 a Farenheit 451) e dall’altro affronta temi di straordinaria modernità, quali il mutamento climatico, la concentrazione della ricchezza, la dipendenza dalla tecnologia: un debutto letterario ironico, visionario e appassionante, in grado di cogliere questioni fondamentali e far riflettere. 

È il 2119 e la situazione, sul pianeta Terra, non è delle migliori: dopo una lunga serie di catastrofi ambientali, pandemie e sconvolgimenti di ogni sorta i superstiti sono stati costretti a sottomettersi a un regime ingiusto ma stabile, liberamente ispirato al feudalesimo. La società è formata da un centinaio di milioni di arcimiliardari onnipotenti e tre miliardi di migranti ambientali senza diritto di voto, raggruppati in grandi campi di accoglienza, sui lembi di terra risparmiati dall’innalzamento delle acque. Fra i ricchissimi la fanno da padroni gli azionisti del Consorzio delle multinazionali che controllano il web. Gli unici che si oppongono al Consorzio sono i giornalisti di Holly, il solo organo di informazione concepito e scritto da esseri umani invece che da robot. E quando il Consorzio sta per mettere in rete un nuovo algoritmo, in grado di eliminare definitivamente il libero arbitrio, le poche speranze di salvezza sono nelle mani di Tess, bistrattata redattrice di una rubrica sui gattini… Accanto a Tess e agli altri giornalisti di Holly, incontreremo famiglie di migranti europei e newyorkesi, ingegneri del marketing e dei big data, azionisti spietati e riccastri spiantati, bambini e algoritmi, hackers e haters. E saranno tutti coinvolti da una catena di avvenimenti che può portare alla fine della specie che si è autodenominata Sapiens… 

Nata a Roma, dove tuttora vive, Sabina Guzzanti ha lavorato a molti programmi satirici televisivi tra cui Avanzi, Tunnel, Pippo Kennedy Show, La posta del cuore. Ha scritto, diretto e interpretato diversi spettacoli teatrali. Nel 2002 ha diretto il suo primo lungometraggio, Bimba - È clonata una stella. Il successo come autrice cinematografica arriva nel 2005 con Viva Zapatero!, a cui seguono Le ragioni dell’aragosta (2007), Draquila (2010), La trattativa (2014) e Spin Time. Che fatica la democrazia! (2021).

Organizzato da La Cappella Underground, il Trieste Science+Fiction porta nel capoluogo giuliano e per il secondo anno consecutivo anche sul web le migliori produzioni di genere fantastico, con oltre 40 anteprime cinematografiche mondiali, internazionali e nazionali tra film, corti e documentari e tre concorsi principali: il Premio Asteroide e i due concorsi Méliès d’argent della MIFF, la federazione europea Méliès dei festival di cinema fantastico (Méliès International Festivals Federation). La sezione Spazio Italia, infine,raccoglie il meglio dell’underground del cinema fantastico italiano.

A QUESTO LINK e in allegatopotete scaricareil programma di sala dell’evento.
Semprein allegato e scaricabile QUItrovate la presentazione generale del festival.

A QUESTO LINK è disponibile il programma delle proiezioni online dell'edizione 2021.

Ulteriori informazioni sul sito ufficiale: www.sciencefictionfestival.org

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati

TOP 5

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori