Home / News / Le firme per diminuire l'assegno di mantenimento dei figli erano false, condannato

Le firme per diminuire l'assegno di mantenimento dei figli erano false, condannato

L'uomo dovrà anche risarcire l’ex moglie con 20mila euro

Le firme sugli accordi per diminuire l’assegno di mantenimento erano false: il giudice lo condanna a 3 mesi di carcere, pena sospesa, e a risarcire l’ex moglie con 20mila euro. E’ la pena inflitta dal Tribunale di Udine a un uomo di 54 anni residente a Trieste per aver versato dal 2010 al 2018 all’ex moglie, residente in Friuli, meno di quanto stabilito dal giudice per i figli. 

Querelato dalla donna, l’uomo ha consegnato al pm due documenti, nei quali l’ex consorte e poi anche la figlia diventata maggiorenne accettavano una diminuzione dell’assegno per i suoi problemi finanziari. Solo che le due donne, rappresentate dall’avvocato Emanuele Sergo, non hanno riconosciuto i propri autografi. Il gip ha quindi rinviato a giudizio l’uomo e in aula il grafologo ha attestato l’inautenticità delle firme. Da qui la condanna. 

“Il mio assistito - commenta il difensore dell’uomo, l’avvocato Fabrizio Delle Vedove - sostiene di aver ricevuto dall’ex moglie gli accordi siglati e di aver sempre ritenuto autentiche le firme, tanto che per anni si è attenuto alle somme stabilite in quei documenti”. Scontato il ricorso in appello. 

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori