Home / News / Accoltellata nel cuore della notte, anziana uccisa a Udine

Accoltellata nel cuore della notte, anziana uccisa a Udine

Sangue a San Rocco. Morta Lauretta Toffoli. L'ex compagno: "Sicuramente era una persona che conosceva bene". A trovare il corpo il figlio

È stata trovata priva di vita intorno alle 13.40 di oggi Lauretta Toffoli, una donna di 74 anni, classe 1948, residente in via della Valle, a Udine, all'interno del suo appartamento posto al secondo piano di un condominio Ater del 2010. A trovare il cadavere è stato il figlio Manuel, che immediatamente ha lanciato l'allarme chiamando anche il padre, Paolo Mason.

Sul posto sono intervenuti i sanitari dell118, i vigili del fuoco, i carabinieri e la Polizia di Stato, insieme all'ex compagno della vittima per circa 30 anni di vita. Non si esclude la tentata rapina, ma sulle cause e il movente al momento bocche cucite da parte degli inquirenti. Ferite da taglio sono state trovate sul corpo seminudo della donna, originaria di Gruaro. La salma era distesa nella stanza del figlio, ma chiazze di sangue erano anche in salotto e all'ingresso, elemento che fa presumere che Lauretta abbia provato a difendersi dopo essere stata colpita con una lama. La scientifica e il magistrato di turno, la pm Claudia Finocchiaro, hanno esaminato le stanze dell'appartamento, messe a soqquadro e da dove sono spariti televisori, oggetti e averi, forse con il fine di simulare una rapina conclusa male.

La donna viveva da sola, era attiva e autosufficiente e dovrebbe essere stata uccisa intorno all'1 le 2 di questa mattina, nel cuore della notte. Qualcuno, stando alla personale ricostruzione dell'ex compagno, deve aver suonato al campanello di Lauretta. 'Doveva essere una persona conosciuta affinché Lauretta aprisse a quell'ora e si facesse trovare svestita in quel modo', ha confidato Mason, ai nostri microfoni (VEDI VIDEO IN ALTO).

Nessun rumore particolare, però, sembra essere stato udito dai vicini di casa, almeno da quelli da noi intercettati all'ingresso del condominio. Si tratta di una palazzina già finita al centro delle cronache locali udinesi. Nello stello immobile del quartiere San Roccco, infatti, al piano superiore, il 9 novembre del 2019 si verificò un altro episodio di sangue, quando la stessa donna fu accoltellata da un figlio per una lite familiare, poi conclusasi con il perdono della madre nei confronti del pargolo. Sempre nello stesso condominio, inoltre, morì d'infarto, un'altra vicina di casa. In quel caso il corpo fu trovato privo di vita a distanza di giorni.  

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati

TOP 5

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori