Home / News / Opus Loci, bellezza e bontà targate Unesco in Via Mercatovecchio

Opus Loci, bellezza e bontà targate Unesco in Via Mercatovecchio

Stand di presentazione del progetto e degustazioni dei prodotti della prima ventina di aziende, rappresentanti i cinque siti Unesco Fvg, che hanno aderito alla fase di partenza del progetto

Dalla storia, dall’identità e dallo spirito di un luogo, alla sua laboriosità, operosità ed eccellenza produttiva. Il genius loci dei cinque Siti Unesco del Fvg si integra con l’Opus Loci delle imprese che vi operano, unite in un modo nuovo di promuoversi, in rete, valorizzando sé stesse e insieme traendo valore dall’essere inserite in un contesto straordinario e irripetibile dal punto di vista culturale. È andata in scena questa sera (giov.30) in via Mercatovecchio, a Udine, la “prima assoluta” di Opus Loci, l’inedito progetto che la Camera di Commercio Pordenone-Udine ha avviato alcuni mesi fa per realizzare, appunto, percorsi di valorizzazione del territorio e dei suoi operatori economici attraverso la messa in rete dei Patrimoni dell’Umanità del Friuli Venezia Giulia: Aquileia, Palmanova, Cividale, Dolomiti friulane e Palù di Livenza. Una prima voluta come evento speciale, con un semicerchio di stand, banchetti di presentazione e piccoli assaggi dei prodotti d’eccellenza delle prime aziende aderenti al progetto (una ventina), che hanno accolto il pubblico sotto il segno di questa nuova collaborazione.

L’evento si è aperto con una conferenza stampa sotto la Loggia del Lionello, con Giovanni Da Pozzo, presidente della Camera di commercio “madrina” dell’iniziativa, il sindaco di Udine Pietro Fontanini (che ha patrocinato l’evento in città) e l’assessore regionale alle attività produttive, Sergio BiniOpus Loci è infatti realizzato in collaborazione con PromoturismoFvg e il sostegno della Regione Fvg.

«Opus Loci parte dalle imprese delle cinque località Unesco – ha detto Da Pozzo –, per aiutarle a crescere con percorsi di formazione e collaborazione, arrivando a integrare il contesto speciale e prezioso in cui operano. Il desiderio è che diventi buona prassi anche in altri territori che ospitano siti Unesco in Italia. L’“esportazione” può essere per noi facilitata dal fatto che la Cciaa Pn-Ud è stata tra le prime aderenti al progetto Mirabilia, che mette in connessione proprio le imprese delle aree che in Italia ospitano siti Unesco». Diretto da Walter Filiputti, Opus loci (www.opusloci.it) mette in valore l'unicità dei luoghi dal punto di vista della storia e della cultura e da quello della produzione e creazione d'eccellenza. Un'operosità che è valore proprio del territorio friulano, come ha sottolineato il sindaco Fontanini, citando le bellezze Unesco e la capacità imprenditoriale del Friuli. 

Gli imprenditori di Opus Loci sono trasversali: ristoratori, operatori d’ospitalità e del benessere, dell’arte e della cultura, commercianti, vignaioli, artigiani del gusto (e non solo del gusto). Una rappresentanza qualificata di quelle piccole e micro imprese che sono la maggioranza e l’anima riconoscibile della produttività in Friuli Venezia Giulia, come ha evidenziato l'assessore Bini, citando anche con ottimismo l'andamento dell'economia regionale. Il Fvg peraltro è sesto in Italia per peso del valore aggiunto delle imprese culturali-creative sul totale dell’economia (5,3% del totale dell’economia, fonte Unioncamere-Symbola) e considerando poi le imprese del commercio e dell’ospitalità queste raggiungono da sole quasi il 40% del totale delle imprese della regione per localizzazioni attive (fonte Centro Studi Cciaa Pn-Ud su dati Infocamere).

Le imprese di Opus Loci, un primo nucleo di “pioniere”, sono tutte impegnate ad avvalersi del patrimonio Unesco come sistema di “narrazione” dell’azienda stessa. In parallelo, il progetto propone un primo percorso in bicicletta per ciascuna località, che sarà nel tempo implementato da altri. Le aziende presenti all’evento di Udine, con la depliantistica o con le proprie bontà ed eccellenze produttive in esposizione, sono state Pasticceria Cioccolateria Mosaico, Ristorante la Colombara, Agraria Molino Milocco (per Aquileia), Hotel Ai Dogi, l’Antica Coltelleria di Palmanova, Studio d'arte Luciano De Tommaso, Caffetteria Torinese (per Palmanova), Abbigliamento Boccolini, Mada Temporary Lab & Co, Panificio del Foro, Latteria Sociale di Cividale (per Cividale), Opificio Tds, Officine Alpine Il Ricamificio, Birrificio Foglie D'Erba (per Forni di Sopra-Dolomiti Friulane), Latteria di Aviano, Società Agricola Rive Col de Fer, Opificio Fred Jerbis (per Palù di Livenza). Prendono parte al progetto anche Hotel Ristorante Patriarchi e Ristorante Al Granaio di Aquileia, per Palmanova Fattoria Gortani, per Cividale Azienda Agricola Stroppolatini, per Forni Tipicamente friulano affumicature carni pregiate e infine per Palù Italy Trip Idea agenzia viaggi e Associazione ma.gi.co.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori