Home / News / Musica e schiamazzi, vicino butta giù la porta a calci e si presenta ai vicini armato di bastone

Musica e schiamazzi, vicino butta giù la porta a calci e si presenta ai vicini armato di bastone

Parapiglia alle case popolari: finiscono tutti in ospedale

La riunione conviviale nel piccolo appartamento della palazzina popolare, tra schiamazzi e musica ad alto volume, aveva indispettito l’inquilino del piano di sotto che, indispettito per il mancato rispetto del riposo quotidiano, era salito per far smettere i propri vicini.

Per essere convincente, a memore dei passati litigi, si era presentato alla porta di casa con un bastone, e senza aspettare che gli aprissero la porta l’ha butta giù a suon di calci. Ad aspettarlo i padroni di casa, insieme a un amico, che lo affrontano: se ne danno di santa ragione. Alla fine la musica lascia il posto alle sirene delle ambulanze che caricano tutti i contendenti per portarli in ospedale a smaltire la sbornia e le botte. Da questo episodio scaturiscono delle querele e dei processi.

A distanza di 5 anni, a ritrovare i segni lasciati da quella scaramuccia condominiale, c’è un equipaggio del Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Aurisina, impegnata unitamente ai Carabinieri di Basovizza e di Villa Opicina in un controllo di retrovalico. Su un pullman di linea diretto in Romania, viaggiava uno dei contendenti che porta ancora le cicatrici in testa. Si tratta di un romeno di 58 anni, ricercato per un mandato di cattura. Deve scontare 7 mesi di reclusione per lesioni personali gravi. Così la pattuglia del Nucleo Radiomobile di Aurisina lo arresta e lo conduce al carcere del Coroneo.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori