Home / News / Rapina una farmacia per pagarsi una dose: aveva trovato il Sert chiuso

Rapina una farmacia per pagarsi una dose: aveva trovato il Sert chiuso

L'uomo, in crisi di astinenza, minacciò anche 2 anziane. Oggi la condanna a 3 anni e mezzo per i fatti avvenuti il 20 marzo scorso

Aveva rapinato la farmacia di via Buttrio a Udine e tentato di rapinare due anziane sorelle per procurarsi la droga: condannato a 3 anni e 6 mesi di reclusione e a 800 euro di multa. E’ la pena inflitta con il rito abbreviato dal gup Emanuele Lazzaro a Luca Marcone, di 45 anni e residente a Pontebba. Per l’uomo, che resta in custodia cautelare in carcere, la pubblica accusa aveva chiesto 3 anni, 4 mesi e 10 giorni di reclusione. 

Il 20 marzo 2021 Marcone era penetrato nell’abitazione di due sorelle di 82 e 77 anni in via Pontebba nel capoluogo friulano, forzando la serratura con un cacciavite. Con il volto nascosto da mascherina e occhiali da sole, aveva intimato alle vittime di consegnargli 400 euro, ma fu disturbato dall’arrivo di un vicino di casa. Dopo aver cercato di colpirlo con il cacciavite, se ne andò a mani vuote. Subito dopo Marcone era entrato nella farmacia udinese, facendosi consegnare dal titolare 200 euro. L’uomo fu preso poche ore dopo dalla polizia. 

“Il mio cliente - spiega il difensore, l’avvocato Federico Artico - quel giorno era in crisi d’astinenza. Aveva cercato di rivolgersi al Sert per avere il metadone, ma la struttura era chiusa. Dopo il fatto, ha risarcito le vittime per i danni subiti e ha mandato loro lettere di scuse. Valuteremo - conclude - il ricorso in appello”. 

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati

TOP 5

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori