Home / News / Rapina in villa, il racconto della vittima imbavagliata: «Non cammino più da quella sera»

Rapina in villa, il racconto della vittima imbavagliata: «Non cammino più da quella sera»

La famiglia Brescancin ringrazia le forze dell'ordine per l'individuazione dei rapinatori, ma la loro vita è cambiata per sempre

Due ordinanze di custodia cautelare in carcere e una persona agli arresti domiciliari. Questo il risultato di un’operazione della Polizia che ha portato all’individuazione dei responsabili della brutale rapina in villa a Pordenone, nella quale lo scorso febbraio un’anziana fu legata e imbavagliata. Per il Questore è una risposta doverosa alle vittime per un reato odioso.

Il ringraziamento alle forze dell’ordine, ma anche la consapevolezza che la vita sia cambiata per sempre. Con questi stati d’animo la famiglia Brescancin ha accolto la notizia dell’individuazione dei rapinatori. “Da quella sera – racconta la signora Alida a Telefriuli – non cammino più”.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori