Home / News / Tutti con gli occhi all'ingiù: rive di Trieste invase dalle dame del mare

Tutti con gli occhi all'ingiù: rive di Trieste invase dalle dame del mare

Numerosi esemplari di meduse sono visibili in questi giorni alla base del molo audace

Si chiamano Rhizostoma pulmo, per gli amici medusa barile e soprannominate a seconda dama del mare o polmone di mare. Si tratta appunto di una medusa perlopiù innocua, salvo in rarissimi casi in cui i tentacoli possono provocare una irritazione che sparisce in brevissimo tempo,  e in questi giorni hanno invaso le rive di Trieste. Il fenomeno, non rarissimo, è stato causato verosimilmente dal vento e dalle correnti, le meduse si sono poi radunate in uno sciame vicino alla superficie dell’acqua dove c’è più caldo e più luce e di conseguenza maggior presenza di plancton. Si tratti di animali comunque arrivati alla fine del loro ciclo vitale.
Dall’istituto nazionale di oceanografia di geofisica speriamentale spiegano che «la presenza di queste meduse nel golfo di Trieste è stata osservata già alla fine dell’800 e da inizio novecento sono stati numerosi gli episodi di bloom - la sciamatura - di questa specie. Dall’inizio degli anni 2000 questi fenomeni sembrano però essere diventati più frequenti e durare più a lungo.  Quando le condizioni meteomarine spingono le meduse sotto costa, proprio come oggi, ci accorgiamo di quanto siano diventate numerose».
Proprio l’istituto ha lanciato un appello ai cittadini a usare avvistapp, una applicazione gratuita con cui si possono segnalare le presenze di meduse, delfini e tartarughe, dati preziosi per i ricercatori che in questo modo possono capire meglio il meccanismo che porta alla formazione di questi Bloom di meduse.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati

TOP 5

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori